Caprili Brunello Di Montalcino 2013

31,00

L’azienda fu fondata nel 1965 da Alfo Bartolommei.
La famiglia Bartolommei si stabilì nel Comune di Montalcino agli inizi del secolo scorso. Il nucleo originario della famiglia abitava nel Podere Marzolo nel Comune di Cinigiano (Provincia di Grosseto). Nel 1911, la famiglia si trasferì nel Podere Poggi, unità poderale della Tenuta Villa Santa Restituta, conducendo i terreni a mezzadria (tipica forma di conduzione toscana). I successivi anni hanno visto spostarsi la famiglia da un podere all’altro della Tenuta Villa Santa Restituta, fino ad arrivare al 1952 al podere Caprili.
La famiglia si insedia a Caprili con tutto il loro bestiame, conducendo i terreni sempre come mezzadri. Nel 1965 i Bartolommei decidono di acquistare la proprietà dai signori Castelli-Martinozzi tenutari della Villa Santa Restituta. Nello stesso anno, il 1965, impiantarono il primo vigneto, denominato ancora oggi “Madre”, da cui si ricavano i cloni per le nuove piante messe a dimora nei nuovi vigneti dell’azienda.
La prima bottiglia di Brunello di Montalcino Caprili è l’annata 1978, immessa sul mercato nel 1983.

L’annata 2010 sarà ricordata a Montalcino per un ritardo nell’avvio del germogliamento a causa di temperature primaverili al di sotto della media e per le frequenti piogge che hanno caratterizzato questo periodo, situazione che ha favorito poi un forte sviluppo vegetativo e che ha provocato anche qualche problema in fase di allegagione dei fiori, con una conseguente leggera riduzione della produzione.                                                                                                     La fase estiva è stata contrassegnata da situazioni di tempo bello e stabile, con soltanto qualche pioggia nel mese di agosto, che ha mitigato la calura e favorito un certo recupero delle fasi fenologiche, anche se l’inizio dell’invaiatura si è avuto comunque con circa dieci giorni di ritardo rispetto alla media dell’ultimo decennio.                                           Ma il Sangiovese dimostra tutte le sue capacità di ripresa se durante la fase di maturazione dei grappoli le condizioni meteorologiche permangono favorevoli, così come si è verificato quest’anno, permettendo lo sviluppoarmonico della maturità fenolica e zuccherina.                                                                                                                                                             I vini ottenuti in questa
vendemmia manifestano quindi caratteristiche straordinarie per il Sangiovese,
sia sotto il profilo organolettico, sia sotto quello dei parametri compositivi.

18 disponibili

COD: 1706 Categorie: ,
Descrizione

Descrizione

Brunello Di Montalcino 2013 Caprili

L’azienda fu fondata nel 1965 da Alfo Bartolommei.
La famiglia Bartolommei si stabilì nel Comune di Montalcino agli inizi del secolo scorso. Il nucleo originario della famiglia abitava nel Podere Marzolo nel Comune di Cinigiano (Provincia di Grosseto). Nel 1911, la famiglia si trasferì nel Podere Poggi, unità poderale della Tenuta Villa Santa Restituta, conducendo i terreni a mezzadria (tipica forma di conduzione toscana). I successivi anni hanno visto spostarsi la famiglia da un podere all’altro della Tenuta Villa Santa Restituta, fino ad arrivare al 1952 al podere Caprili.
La famiglia si insedia a Caprili con tutto il loro bestiame, conducendo i terreni sempre come mezzadri. Nel 1965 i Bartolommei decidono di acquistare la proprietà dai signori Castelli-Martinozzi tenutari della Villa Santa Restituta. Nello stesso anno, il 1965, impiantarono il primo vigneto, denominato ancora oggi “Madre”, da cui si ricavano i cloni per le nuove piante messe a dimora nei nuovi vigneti dell’azienda.
La prima bottiglia di Brunello di Montalcino Caprili è l’annata 1978, immessa sul mercato nel 1983.

L’annata 2010 sarà ricordata a Montalcino per un ritardo nell’avvio del germogliamento a causa di temperature primaverili al di sotto della media e per le frequenti piogge che hanno caratterizzato questo periodo, situazione che ha favorito poi un forte sviluppo vegetativo e che ha provocato anche qualche problema in fase di allegagione dei fiori, con una conseguente leggera riduzione della produzione.                                                                                                     La fase estiva è stata contrassegnata da situazioni di tempo bello e stabile, con soltanto qualche pioggia nel mese di agosto, che ha mitigato la calura e favorito un certo recupero delle fasi fenologiche, anche se l’inizio dell’invaiatura si è avuto comunque con circa dieci giorni di ritardo rispetto alla media dell’ultimo decennio.                                           Ma il Sangiovese dimostra tutte le sue capacità di ripresa se durante la fase di maturazione dei grappoli le condizioni meteorologiche permangono favorevoli, così come si è verificato quest’anno, permettendo lo sviluppoarmonico della maturità fenolica e zuccherina.                                                                                                                                                             I vini ottenuti in questa
vendemmia manifestano quindi caratteristiche straordinarie per il Sangiovese,
sia sotto il profilo organolettico, sia sotto quello dei parametri compositivi.

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Vigneti o Uvaggio

Zona di produzione

Grado alcolico

Temperatura di servizio

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Caprili Brunello Di Montalcino 2013”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spedizione e consegna

Cantina Osenna si avvale per le sue spedizioni di BARTOLINI o TNT per l'Italia , e di LOGISTIC per gli Stati Uniti. I prodotti vengono trasportati con camion frigo in modo da non influire sulla qualità del prodotto.

PUOI RICHIEDERE IL TRACKING NUMBER PER LA TUA SPEDIZIONE CONTATTANDOCI A info@cantinaosenna.com