Salcheto Nobile Di Montepulciano ” Salco Evoluzione” 2010 – Standard 750 ml

35,00

Nel 1992, in una vecchia vigna di circa mezzo ettaro, è stato isolato un clone autoctono di Prugnolo Gentile che in fase maturativa si distingue per delle striature rosso acero sui tralci.
La peculiarità di questa uva viene prima di tutto dalla forma del suo grappolo, che essendo ben allargato, resiste meglio di altri ad una leggera sovra-maturazione, raggiungendo quella che Michele Manelli chiama “piena maturazione”. Questa caratteristica ben visibile ha consentito un’accurata selezione massale delle viti, che ha permesso un primo reimpianto di questa vigna di 1,5 ettari.
Nel 1999 con l’ acquisto di una botte di rovere tronco conico, le uve sono state vinificate e imbottigliate per la prima volta separatamente. Fin dal primo anno Michele Manelli ha deciso di dividere questa particolare produzione in due lotti distinti.
• 5.000 bottiglie sono state fatte invecchiare in cantina per 3 anni e hanno preso il nome di Salco.
• 4.000 bottiglie sono state conservate per 6 anni e sono state chiamate Salco Evoluzione.
Fin da subito, la proprietà si è resa conto del gran salto di qualità che il vino del secondo lotto faceva grazie al suo prolungato affinamento in bottiglia e, di conseguenza, le due etichette si sono fuse in una unica! Salco Evoluzione 2000 è stato messo sul mercato nel Maggio del 2006 con una produzione complessiva di 9.000 bottiglie.
Queste bottiglie, come le precedenti 4.000, si trovavano esclusivamente in cassette di legno da 6 bottiglie ognuna delle quali contraddistinta dalle etichette appositamente disegnate da Pablo Leroux (pittore franco-messicano, amico della proprietà aziendale) e con temi differenti per ogni annata.
Ma il merito del successo del Salco non è dovuto solo al suo ‘clone’, anche gli uomini hanno fatto la loro parte!
Un preciso piano di lavoro nei vigneti prevede 5 fasi di selezione manuale che permettono di vendemmiare questi 2 ettari mediamente dopo il 10 di Ottobre. In cantina, dopo un’ulteriore cernita manuale e una diraspatura soffice, il mosto viene messo in botti di rovere tronco conica dove verrà prima fatto pre-macerare a freddo e poi accompagnato lungo la fermentazione e la macerazione finale da rimontaggi scalari decrescenti.
Circa il 70% del vino è affinato in barriques di Allier (mai tutte nuove) per un periodo di tempo che va dai 6 ai 12 mesi mentre il restante 30% è affinato solo in botti di rovere di Slavonia. Il risultato è un Nobile complesso, morbido e profumato.

La nostra missione è la ricerca della qualità, sia in vigna che in cantina, con un’ assidua attenzione alle peculiarità delle uve ed all’ autenticità dei vini.
Siamo convinti che il terroir del Vino Nobile raggiunga la sua massima espressione attraverso il Sangiovese, e che coloro che apprezzano i nostri vino saranno affascinati dal carattere unico di ciascuna vendemmia.
Sul piano stilistico, vorremmo che i vini di Salcheto si distinguessero per la trama elegante e morbida, con profumi pronunciati e ben integrati tra loro.
Ci auguriamo insomma di produrre vini che offrano a tutti una bella esperienza, con qualità eccellenti per i consumatori che lo bevono, ma anche una straordinaria esperienza di vita per coloro che lo lavorano a Salcheto.
Per quanto concerne la coesione con l’ambiente che ci ospita, vorremmo raggiungere la massima qualità possibile con il minimo impatto sull’eco-sistema, senza accettare però compromessi quando si parla di qualità dentro alla bottiglia.
Le partite che non dovessero rispondere ai nostri criteri ultra selettivi, non arriveranno fino al consumatore.
Ci auguriamo che avendo rispetto e comprensione sia per la terra che per il vino, potremo raggiungere il successo su entrambi i fronti.
Un particolare ringraziamento và all’enologo Paolo Vagaggini , che è stata la nostra guida, con la sua cultura e il suo palato fine, sin dal primo giorno.

Sono trascorsi 30 anni da quando Salcheto nasceva come realtà vitivinicola, trasfromandosi da fattoria multicolturale a casa vinicola ad alto contenuto qualitativo ed innovativo.
Dal 1997 sotto la guida di Michele Manelli, l’azienda dedica a questo trentennale una immagine nuova che rispecchi il suo percorso e le imprese traguardate: vini di territorio e sangiovese sempre più improntati sulla bevibilità e la precisione aromatica, con vinificazioni integralmente senza solfiti e lieviti indigeni, con i due vini “Obvius” Rosso e Rosato di sola uva fino alla bottiglia; una cantina “off-grid” modello di efficienza ambientale e di innovazioni tecnologiche; un’azienda di riferimento nella gestione ambientale integrata (GHG, Acqua, Biodiversità) che vanta tra l’altro primati mondiali nell’indicizzazione di Carbon e Water Footprint.
La nuova veste grafica è anche una nuova bottiglia, la Bordolese Toscanella, le cui forme eleganti ricordano l’antica storia del vino toscano ma che rappresenta anche la più leggera ed ecologica bottiglia disponibile sul mercato.
Storia, innovazione, qualità, temi che ci stanno a cuore.Eccovi la 2007! Se risulta impossibile annoverare quest’annata tra quelle di facile interpretazione per un vignaiolo, figlia prediletta di un decennio climaticamente confuso, qui secco e caldo già dall’inverno, possiamo di certo catalogarla tra le grandi. La natura ci ha stupito, come sempre, ma l’uomo ha fatto la sua parte con lavorazioni dei terreni in tarda primavera, diradamenti più intensivi e sopratutto un attenzione alle peculiarità di ciascuna pianta, fino a raccogliere le uve in 4 passaggi per dare a ciascuna i giusti tempi di maturazione, grazie anche ad un clima di vendemmia praticamente perfetto.

6 disponibili

COD: 1465 Categorie: ,
Descrizione

Descrizione

La nostra missione è la ricerca della qualità, sia in vigna che in cantina, con un’ assidua attenzione alle peculiarità delle uve ed all’ autenticità dei vini.
Siamo convinti che il terroir del Vino Nobile raggiunga la sua massima espressione attraverso il Sangiovese, e che coloro che apprezzano i nostri vino saranno affascinati dal carattere unico di ciascuna vendemmia.
Sul piano stilistico, vorremmo che i vini di Salcheto si distinguessero per la trama elegante e morbida, con profumi pronunciati e ben integrati tra loro.
Ci auguriamo insomma di produrre vini che offrano a tutti una bella esperienza, con qualità eccellenti per i consumatori che lo bevono, ma anche una straordinaria esperienza di vita per coloro che lo lavorano a Salcheto.
Per quanto concerne la coesione con l’ambiente che ci ospita, vorremmo raggiungere la massima qualità possibile con il minimo impatto sull’eco-sistema, senza accettare però compromessi quando si parla di qualità dentro alla bottiglia.
Le partite che non dovessero rispondere ai nostri criteri ultra selettivi, non arriveranno fino al consumatore.
Ci auguriamo che avendo rispetto e comprensione sia per la terra che per il vino, potremo raggiungere il successo su entrambi i fronti.
Un particolare ringraziamento và all’enologo Paolo Vagaggini , che è stata la nostra guida, con la sua cultura e il suo palato fine, sin dal primo giorno.

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Vigneti o Uvaggio

Zona di produzione

densita-di-impianto
Altitudine

sistema di allevamento

Guyot Cordone Speronato

Vinificazione

Invecchiamento

Grado alcolico

Temperatura di servizio

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Spedizione e consegna

Cantina Osenna si avvale per le sue spedizioni di BARTOLINI o TNT per l'Itlalia , e di LOGISTIC per gli Stati Uniti. I prodotti vengono trasportati con camion frigo in modo da non influire sulla qualità del prodotto.

PUOI RICHIEDERE IL TRACKING NUMBER PER LA TUA SPEDIZIONE CONTATTANDOCI A info@cantinaosenna.com